Rientro a scuola rispettando l’ambiente e il portafoglio

L’estate sta finendo e il conto alla rovescia per il rientro a scuola dei nostri figli è agli sgoccioli.
Come ogni anno abbiamo fatto i conti con gli acquisti di tutto il materiale necessario. Con questo articolo vogliamo proporvi dei consigli
per rendere la spesa per i prodotti di cancelleria più sostenibile per l’ambiente e per l’economia familiare. Consigli semplici e validi per tutta la durata dell’anno scolastico!

 

La prima domanda da porsi è “Cosa mi potrebbe servire?”: fate un elenco completo di tutto il materiale che pensiate possa servire: zaino, astuccio, diario, penne, pennarelli, pastelli, matite, gomme ecc… .

Poi chiedetevi “Ho già qualcosa che posso riutilizzare?”: questa è una domanda molto importante perché spesso dimentichiamo che casa nostra è il primo “negozio” dal quale attingere. In questa fase potete coinvolgere, in maniera divertente, i vostri figli per una sorta di “caccia al tesoro” per riempire, ad esempio, l’astuccio.

Terza domanda: “Cosa posso ancora usare e cosa è veramente da buttare?
Dopo aver raccolto i tanti colori, pennarelli, penne, matite, gomme, temperini ecc., dimenticati e abbandonati in giro per casa, selezionate il tutto eliminando le cose che “non funzionano più” (così intanto fate anche un po’ di pulizia) e poi decidete insieme ai bambini cosa si può tenere. Questa può essere un’ottima occasione per parlare con loro, insegnargli qualche trucchetto e responsabilizzarli.
Ad esempio se una matita o una gomma non sono nuovi non significa che non scrivano o cancellino più.
I pennarelli non colorano più? Siete proprio sicuri? Prima di buttarli via provate ad aprirli e fate cadere 2 o 3 gocce d’acqua (usate un contagocce) nella “cartuccia”: vedrete che colorerà bene ancora per un po’ di tempo!

La colla stick non incolla più? Con un microonde puoi risolvere il problema (come fare).
Oppure se vuoi scegliere una colla naturale, perchè “c’è troppa chimica in quei tubetti”, provate a fare insieme ai vostri figli una colla non pericolosa con la farina (guarda tutorial), o a base di amido (guarda tutorial) che puoi rimettere negli stick vecchi (come fare).

Ultima domanda: “Cosa devo acquistare davvero?”. Rispondendo inizierete ad eliminare il superfluo e potrete concentrarvi sull’indispensabile.
Per un acquisto consapevole ricorda sempre due regole semplicissime:

  1. investi sulla qualità per un prodotto che deve durare nel tempo: per gli zaini e gli astucci presta attenzione alle cuciture e ai tessuti perché è importante che siano robusti e facilmente lavabili. Un buon tessuto può essere anche un’ottima materia prima per futuri restyling;
  2. per gli oggetti che “vivono” meno (penne, evidenziatori, correttori ecc.) fa attenzione alle sostanze che contengono: molti sono nocivi sia per l’ambiente che per la salute dei tuoi bambini!
    Cerca e scegli
    penne in mater-bi, alla plastica preferisci il legno (ad esempio per righelli e temperini), evita il pvc per le gomme e scegli carta riciclata per i quaderni, i diari e i raccoglitori!

Quando capiti da noi in negozio per fare la spesa dai un’occhiata ai nostri prodotti per la cancelleria. Li trovi anche in promozione con uno sconto del 30%.

Potrebbe interessarti anche...

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>